dolomitichannel su YouTube 
Un canale di video su YouTube, una pagina di fans su Facebook, un sito web dedicato alle Dolomiti, patrimonio naturale Unesco
A+ A A-

Il Comelico vuole decidere il proprio futuro

“Ma chi sono questi fantomatici esponenti di Mountain Wilderness, quanti sono, dove vivono?”. “Cosa sanno del Comelico?”. “E perché invece di trovarsi furtivamente con qualche esponente delle Regole non indicono un incontro pubblico e spiegano le loro ragioni, lasciando a noi di spiegare le nostre?”.

Sta montando una vera e propria rabbia nella popolazione di Comelico Superiore a fronte delle ripetute prese di posizione di Mountain Wilderness, “che pare voglia usare la nostra valle – sottolinea Elvio Sacco Sonador, titolare del Ristorate Pizzeria Skay di Padola, gestore del Kral Ladin, nonché proprietario di un B&B – per farsi pubblicità. Ma non hanno altro a cui pensare? Se sono di Trento, che pensino al loro territorio e lascino in pace chi da anni sta aspettando il riscatto e vede nel collegamento con la Pusteria l'unica possibilità per evitare lo spopolamento. Adesso è ora che la facciano finita”.

Dello stesso avviso Patrizia Tonon, albergatrice dell'Hotel Comelico di Padola, che su Facebook ha messo un post particolarmente esplicito: “Mountain Wilderness, ma chi siete? Che arroganza, quanta superficialità... Sapete, sì, che il Comelico si sta rapidamente spopolando, impoverendo; che i giovani se ne sono andati e che centinaia di persone tutti i giorni vanno a lavorare in Alto Adige; che quelle poche attività commerciali ed alberghi stanno cercando di resistere da anni e che sono allo stremo... e che per loro questa è l'ultima occasione? Ma chi siete? Come vi chiamate, dove vivete, che lavoro fate? I paladini dell'ambiente... gli unici che sanno cosa è giusto e cosa è sbagliato; ma chi credete che abbia mantenuto l'ambiente meraviglioso in Comelico? Voi e i vostri proclami? No, la gente che da sempre con sacrificio ha abitato e mantenuto il suo territorio naturale e che ne conosce benissimo il valore senza bisogno che veniate voi a fare le vostre presuntuose lezioncine, di come si mantiene l'ambiente. Fatelo a casa vostra. Grazie.”

“Mi dà molto fastidio – commenta poi Daniele Zandonella, titolare dell'Albergo Bellavista di Dosoledo - che gente che non è di qui, e soprattutto non vive la quotidianità della montagna bellunese, si permetta di insegnare a noi come gestire un territorio che, lo dicono loro stessi, abbiamo finora salvaguardato. Invece di attaccarsi a cavilli burocratici per bloccare un'iniziativa avviata ormai da anni, e che vede favorevoli tutte le componenti della nostra vallata, a cominciare dagli amministratori pubblici (lo dico io che sto all'opposizione in Comune), le Regole, le associazioni di categoria, i semplici cittadini, c'è un modo molto semplice e democratico che questi signori dovrebbero adottare: candidarsi alle prossime elezioni con un programma chiaro, che abbia al primo punto il blocco del collegamento, e farsi eleggere. Dopo, solo dopo, potranno parlare.”

Qual è l'aria che si respira in paese? “La gente è arrabbiata nera: da anni aspettiamo lo sviluppo del turismo grazie a questo collegamento, un volano davvero fondamentale, che ci farà sopravvivere in montagna. E questi signori cosa propongono in alternativa? I pellegrinaggi a Maria Luggau... Ma siamo pazzi? Vanno bene anche quelli, come i sentieri delle malghe ed i tracciati della Grande Guerra, ma non bastano certo. E non si rendono nemmeno conto, quelli di MW, che l'impianto di risalita di Padola è rimasto aperto anche in estate e che funziona già come traino anche per il turismo estivo, per chi passeggia e per chi va in mountain bike; per quel turismo che loro dicono di volere, che c'è già e che gli impianti di risalita, che non deturpano per nulla il paesaggio, non potranno che valorizzare di più”.

I nostri video

Sport in montagna

Sci e montagna

Libri di montagna

Storie di montagna

Tradizioni di folklore

Economia di montagna

Luoghi di montagna

Arte in montagna

Tecnologie e montagna

Vivere e lavorare in montagna

Per acquistare clicca QUI
  

Sciare con i social network

Per acquistare clicca QUI
  

Papa Giovanni Paolo II 30 anni fa in Comelico e Cadore

Per acquistare clicca QUI

Io vivo in montagna

Per acquistare clicca QUI
 

 

Storie di uomini e imprese

Per acquistare clicca QUI
anche in eBook a € 4,99

 


Le Dolomiti

Tre Cime di Lavaredo 2012 1

Patrimonio Universale Unesco

MTB Comelico

Mountain Bike

 

Il paradiso della mountain bike

 

EU e-Privacy Directive

Questo sito utilizza cookies per la sua funzionalità. Utilizzandolo accetti che vengano scaricati sul tuo apparecchio.

Leggi la privacy policy

Leggi la direttiva europea sulla e-privacy

Hai rifiutato i Cookie. Questa decisione può essere cambiata.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.